Impotenza a Crotone

Oggi vi racconto una serata trasgressiva... Eravamo in una sauna per scambisti, io e il mio ragazzo, li abbiamo incontrato una mia amica e un mio amico, gli ho fatti conoscere e gli ho accoppiati, diciamo che gli ho dato una spintarella... volevo scopassimo insieme, ognuno con il proprio maschio, ci siamo allontanati dagli sguardi e siamo andati in una stanzetta solo noi 4, io inizio a baciare il mio ragazzo, gli mettevo la lingua in bocca come se non ci fosse un domani, vedevo che tra la mia amica e il mio amico non si spingevano a tanto, allora dico alla mia amica di mettersi seduta insieme a me cosi gli succhiavamo il cazzo, ecco che i ragazzi tirano fuori i loro cazzi, ahhh mi fiondo di gola a succhiare il cazzo del mio ragazzo, ma vedevo che non diventava duro, mentre la mia amica si stava affogando con il cazzo del mio amico, ero invidiosa, perciò succhiavo più forte.... più in fondo, facevo colare la saliva, ma nulla, ad un certo punto pensavo fosse io il problema, non riusciva ad avere un'erezione a causa mia che non ero abbastanza, abbastanza bella, sexy o brava... Ormai erano mesi che anche a casa percepivo il suo distacco e il poco desiderio nei miei confronti, una volta appena mi vedeva mi sbatteva subito sul divano e mi spogliava, mi prendeva in braccio e mi sbatteva contro il muro, mi spogliava e mi portava in camera o in bagno... mi cercava continuamente, aveva fame di me, ma quella fame non c'era più e quella serata nella sauna scambista mi ha dato la conferma, non era la prima volta che non gli veniva duro con me, ma era la prima volta che la vivevo in quel modo, mi sentivo sbagliata e mi sentivo insoddisfatta, era la serata giusta per fare delle porcate insieme, io adoro l'esibizionismo e farlo insieme ad altri per me è divertente, come una gara a chi succhia meglio o a chi penetra più forte... ma lui non era in grado nemmeno di penetrarmi, sentivo la mia amica ansimare, lo aveva messo seduto e si era seduta sopra, lo stava cavalcando come piace a me, chiedo al mio ragazzo di sedersi anche lui ma non lo fa, inizia a chiedermi di andare via, io insisto di restare, non volevo rinunciare a quella occasione, in più ero cosi eccitata che non potevo farne a meno di farmi scopare, sentivo il mio clitoride pulsare e avevo la figa bagnata, lui mi aveva toccato e mi aveva fatto squirtare, ma non era abbastanza volevo essere penetrata!!! Avrei voluto che mi mettessi a 90 e mi scopassi come se non ci fosse un domani, con prepotenza e violenza, oppure avrei voluto che mi facesse del fisting vaginale, ma nulla lui voleva andarsene, ecco allora che mi sono incazzata lo lasciato li in piedi e mi sono avvicinata alla mia amica che stava ancora cavalcando il mio amico, la prendo dal collo e la bacio toccandogli le tette, nel mentre il mio amico vede che mi ero unita a loro e allunga la mano per toccarmi le tette, me le stringe forte con le sue mani enormi, la mia amica smette di cavalcarlo e si sposta in avanti sopra di lui che prima era seduto, lo fa sdraiare e ci sale sopra la sua bocca con la sua figa, lui inizia a leccargliela, la sento urlare e ansimare, lo volevo anch'io!!! Ma nemmeno quello era stato in grado di fare il mio ragazzo, se ne stava li in piedi immobile, ecco allora che presa della rabbia e del desiderio di scopare tiro fuori un preservativo della borsa e mi faccio penetrare il culo dal mio amico sedendomi sopra il suo cazzo girata di schiena verso la mia amica, mentre lo faccio tengo lo sguardo fisso al mio ragazzo, inizio a godere come una porca, dopo il primo dolore provato dalla penetrazione anale e dal suo cazzo enorme, gli salto sopra su e giù sempre più forte, il mio amico con le mani arrivava alla mia figa, perciò teneva una mano a stringere le tette della mia amica mentre gli leccava la figa e l'altra la teneva sul mio clitoride, cazzo stavo per venire e anche la mia amica, ansimiamo contemporaneamente, "Ancora, ancora, ahhh siii, scopami, ti prego non fermarti, scopami!!!" Ecco che sento il suo cazzo gonfiarsi e pulsare, stava per venire, mi affretto a venire e anche la mia amica viene insieme a me, tutto in bocca a lui, nel mentre gli dicevo: "Non fermarti, continua, trattieniti!!!" Una volta venuta io e lei, mi sfilo il suo cazzo dal culo, prendo la mia amica e gli dico di inginocchiarsi insieme a me, lui si alza in piedi ed io inizio a masturbarlo mentre lei gli leccava le palle, io gli leccavo la cappella e lo masturbavo, ecco allora che stava per venire, prendo la mia amica per i cappelli e gli dico di tirare fuori la lingua insieme a me, cosi lo sego ancora, entrambi con la bocca aperta e la lingua di fuori e lui ci riempie bocca e faccia, schizza dappertutto sulle nostre labbra. Ahhh si ora potevo dire di essermi divertita, ci alziamo e usiamo le salviettine per pulirci, mi giro verso il mio ragazzo e lui aveva gli occhi pieni di lacrime, ma se era arrivato a non desiderarmi più al tal punto di non avere una erezione, o aver bisogno di un aiutino per fare una serata più lunga dei soliti 10 minuti dove lui ha l'orgasmo e crolla a dormire senza nemmeno farmi le coccole dopo il sesso, beh ecco che allora non mi sentivo più in colpa o sbagliata, quella sera la mia autostima era tornata, avevo capito che il problema non ero io, il mio fisico, anzi... IO SONO UNA FIGA DA PAURA! SEXY E ARRAPANTI! Non sono brava a letto, sono una porca a letto, disposta a tutto, senza alcun tabù o scrupolo, so come divertirmi e non è colpa mia se a quel ciccione non gli viene su il cazzo!

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!